La copertina   |  Le idee   |  Le opere

Zagor

Secondo la leggenda, il suo nome per intero è Za-gor-te-nay, che in dialetto algonchino significherebbe "Spirito con la Scure". Questo perché Zagor annuncia la sua presenza alla maniera degli dei, con tuoni, fulmini o effetti speciali da lui stesso creati. E poi perché nell'uso della scure è un vero maestro, anche se con la stessa precisione può maneggiare pistola, fucile o qualsiasi altra arma. Un po' Tarzan e un po' Tex, un po' Uomo Mascherato e un po' Capitan Miki, questo grande successo del fumetto italiano è soprattutto figlio della grande passione per i comics e per l'avventura del suo autore, Guido Nolitta, pseudonimo di Sergio Bonelli. Al fianco di Zagor c'è un campione d'umorismo, Cico Felipe Cayetano Lopez Martinez y Gonzales detto Cico, che anche nelle due avvincenti e classiche storie presenti in questo volume, La preda umana e La casa del terrore, non manca di spezzare la tensione con irresistibili intermezzi comici.

L'autore  |  L'opera