La copertina   |  Le idee   |  Le opere

Inseguimenti e agguati, sparatorie e lunghe cavalcate negli sterminati territori del West: il destino di Tex Willer è segnato dalla necessità di portare giustizia e mettere un po' d'ordine in una terra selvaggia e senza leggi.

Nella prima storia di questo volume, A sud di Nogales, del 1977, Tex si impegna in una lunga caccia a una banda di trafficanti che spaccia whisky e armi agli Apaches.
Aiutate dalla luna splendente e dal sole infuocato dell'Arizona, le matite di Ticci giocano magnificamente nel contrasto del bianco e del nero.

Un terribile incubo segna l'inizio di Fiesta di morte, del 1982. Tex, che è anche capo bianco dei Navajos, sa che certe premonizioni non sono bugiarde, che ci sono davvero uomini capaci di organizzare, per soldi, una strage di indiani.
Quando l'inevitabile avviene, Bonelli scrive pagine indimenticabili, mostrando la maturità e la saggezza politica del suo ranger: Tex convince gli Apaches a non dissotterrare l'ascia di guerra e si prepara a sfidare un intero villaggio in nome della giustizia. Due storie avvincenti, appassionate, grintose, del personaggio più popolare del fumetto italiano.

L'autore  |  L'opera